Il sito per imparare gratuitamente a fare pagine Web

Trasferimento Pagina in HTML

Questa guida è stampabile in modo agevole dalla versione off-line scaricabile dal menù laterale: Download.zip



Andrea Bianchi © www.web-link.it  Primi Passi in HTML con Style - Ver. 1.3.6

 

Trasferire la vostra pagina on-line con FTP

Nelle lezioni precedenti avete imparato tutto ciò che serve per creare un sito web, abbiamo adoperato l'indispensabile ma siamo comunque riusciti a creare qualcosa di valido. Adesso non resta che renderlo pubblico in modo che chiunque possa vederlo, per farlo dobbiamo trasferirlo su uno spazio web in rete.

Se non avete un vostro spazio web potete acquistarlo direttamente in uno dei tanti siti che li vendono, insieme allo spazio è compresa la registrazione del nome a dominio, qualcosa di tipo: www.tuo_nome.it, oppure vi iscrivete ad uno dei server free per usare quelli gratuiti che non danno un dominio personalizzato ma non hanno nulla da invidiare a certi spazi web a pagamento per quanto riguarda servizi e funzionalità.

Apro una parentesi su questo argomento dicendo che sono due i possibili tipi di spazio web: su server Linux o su server Windows. Non lasciatevi trarre in inganno dal fatto che magari nel vostro PC il sistema operativo è windows, qualcuno pensa che in questo caso anche lo spazio web su internet dovrà essere windows. Niente di più sbagliato! Lo spazio web non ha nulla a che vedere col sistema operativo adoperato sul proprio PC.
html, css e javascript funzionano perfettamente su entrambi i server: Linux e Windows.
php, perl, cgi, MySql sono parte integrante dei server Linux.
asp è proprietario dei server Windows.

Ora, se non siete programmatori in ASP direi che lo spazio web di tipo windows non solo non vi serve a nulla ma potrebbe addirittura crearvi dei problemi, non fosse altro per il solo fatto che non esistono spazi web gratuiti di tipo windows. Per questo, e per molti altri motivi, vi consiglio vivamente di prendere sempre, a pagamento o gratuitamente, uno spazio web su server Linux.

Chiusa la parentesi, alcuni dicono di avere già uno spazio web offerto dal proprio gestore telefonico, è probabile ma non illudetevi, i grossi gestori di telefonia ne offrono uno compreso con la connessione, è vero, ma il più delle volte risulta essere estremamente lento o pieno di pubblicità e quasi certamente privo di qualsiasi servizio di base. In rete si trovano ottimi servizi che non costano nulla, uno fra i tanti: altervista.org

In ogni caso, che abbiate già uno spazio web, che decidiate di acquistarlo o di usare uno di quelli gratuiti, la procedura per accedervi non cambia: o si accede tramite un loro pannello di controllo per il quale vi rimando alle loro stesse istruzioni on line, oppure vi serve un programma di FTP, non importa se non sapete cosa sia questo ftp, di fatto vi basta procurarvi il programma e conoscere semplicemente tre dati, fondamentali per poterlo configurare:

nome del server (host) ftp
nome utente (User ID)
parola chiave (Password)

Vediamo a cosa servono:
nome del server lo decide chi vi offre lo spazio, di solito è il nome dello stesso spazio a volte preceduto dalla sigla ftp, alcuni esempi:

weblink.altervista.org
ftp.web-link.it
ilmioforum.com

User ID Lo decidete voi in fase di registrazione, se registrate il vostro spazio web col nome pippo molto probabilmente sarà pippo la user ID, in tutti i casi è un dato personale che varia a seconda delle vostre scelte.

Password Come per la User ID è un dato che decidete voi, a volte è generata casualmente dal server in fase di registrazione, di solito è possibile cambiarla a favore di una scelta da voi, così che risulti più facile da ricordare.
Un consiglio: evitate password tutte uguali, se è vero che é più semplice ricordarle, è altrettanto vero che scoperta una si conoscono praticamente tutte.

Se siete in possesso di questi tre dati non resta che inserirli nel vostro programma FTP, uno dei tanti distribuiti in rete e nemmeno a dirlo: gratuitamente. Su questa pagina oltre al download del programma trovate anche delle schermate che illustrano come configurarlo.



Avete scaricato, installato e mandato in esecuzione il programma di ftp?
Bene, una volta connessi avrete una schermata divisa in due: a sinistra il vostro disco rigido (quello nel vostro PC) a destra il vostro spazio web (quello sul server).

Selezionate i files nel riquadro a destra e fate un doppio click, oppure col tasto destro selezionate le voci upload o invia o trasferisci. I files saranno così copiati dal vostro PC al vostro spazio web e quindi raggiungibili da chiunque si colleghi ad internet e digiti il vostro indirizzo web (URL).

Vi ricordo che la vostra pagina iniziale dovrà obbligatoriamente chiamarsi index.html (tutto minuscolo) a meno che non abbiate scelto uno spazio su server windows dove di solito il nome della pagina iniziale è Default.htm con la D maiuscola e senza la elle finale di htm

Se avete creato delle cartelle dovrete fare in modo di trasferire anche quelle, praticamente dovete ricreare le stesse condizioni che avete nel vostro PC. Ci sono programmi che lo fanno in automatico nel momento in cui copiate la cartella stessa, altri invece che hanno la voce: MAKEDIR o MKDIR che serve per creare una nuova cartella. Attenzione ai nomi dei files e delle cartelle, dovranno essere perfettamente uguali a quelli che avete nel vostro PC e per uguali intendo tutto: maiuscole, minuscole, spazi vuoti, tutto. I sistemi Unix, Linux, quelli che di solito fanno funzionare tutta la rete, sono molto sensibili a queste differenze, anche le più impercettibili, da qui il termine "case sensitive".

Se non avete molta esperienza in fatto di files, cartelle e relativi percorsi, vi consiglio di non complicarvi la vita e di creare sul vostro PC una sola unica cartella e trasferire poi tutto il suo contenuto direttamente nella radice del vostro spazio web senza creare cartelle.

Se in futuro farete modifiche fatele sulla copia nel vostro PC, non preoccupatevi di cancellare o modificare i files che si trovano on-line sul server, questi saranno sovvrascritti automaticamente nel momento in cui invierete i nuovi files modificati perchè avranno lo stesso nome di quelli da aggiornare.

Con questa lezione avete imparato a trasferire il vostro lavoro sulla rete, se tutto è andato a buon fine non vi resta che digitare sul browser l'URL che vi è stato assegnato e godervi finalmente il risultato.

Se tutto è ok, potete comunicare il vostro indirizzo agli amici, ai parenti e a tutti i conoscenti; iscrivetelo anche nei vari motori di ricerca in modo da essere trovati anche da chi non vi conosce.

Ho finito...
o quasi, nella prossima ed ultima lezione non mi resta che darvi alcuni consigli e salutarvi...

Se avete domande da fare potete scrivere sul forum di supporto, gratuito e aperto a tutti.



Andrea Bianchi