Il sito per imparare gratuitamente a fare pagine Web

Guida XHTML con Style

Questa guida è stampabile in modo agevole dalla versione off-line scaricabile dal menù laterale: Download.zip



Andrea Bianchi © www.web-link.it  Guida XHTML con Style - Ver. 1.5.1  

Multimedia: Audio, Applets, Script

Nella lezione precedente abbiamo appreso come inserire una musica o meglio come riprodurre un qualsiasi file di tipo audio all'interno della nostra pagina web, vediamo adesso come poter inserire un applet Java, (programma scritto col linguaggio java) che fa uso oltre al codice html anche di files esterni e che necessita, proprio come per l'audio, di un programma che dovrà essere presente nel sistema operativo. Questo programma si chiama JVM: Java Virtual Machine e lo si dovrebbe trovare già installato nel proprio PC ma ultimamente non è più così a causa di controversie legali sui diritti d'autore, per questo motivo la Microsoft ha deciso di non distribuirlo più a corredo del suo sistema Windows, nessun problema, se manca è possibile reperirlo ed installarlo gratuitamente dal sito di SUN, la casa madre del Java.

Java Applets

Prendiamo la nostra struttura html, quella usata nelle lezioni precedenti, ed inseriamo le istruzioni per richiamare e gestire un Applet che è sempre formato da almeno un file esterno che ha come estensione .class e che dovrà essere presente nella stessa cartella in cui si trova il file html che lo richiama, per questo motivo dovrà essere trasferito sullo spazio web esattamente come tutti gli altri files. (in realtà il file .class potrebbe risiedere anche su una cartella diversa o addirittura su uno spazio web diverso ma non è il caso in questo momento di complicarsi ulteriormente la vita).

<body>
<object classid="java:Lake.class" type="application/x-java-applet" height="350" width="330">
<param name="image" value="nome_img.jpg" />
</object>
</body>

Questo il risultato:



Se non vedete nulla non preoccupatevi, è solo perchè state adoperando un browser IE e più sotto capirete il perchè.

Dovendo spiegare il codice adoperato: si fa uso di object e se ne specifica la classid java:Lake.class dove Lake.class è un file che serve a generare l'effetto riflesso e deve trovarsi nella stessa cartella dove c'è questa pagina che lo richiama, il type application/x-java-applet informa il browser che si tratta di un java-applet, quindi un param name dice che si tratta di una immagine grafica, (quella alla quale applicare l'effetto riflesso) e specifica il nome di questa immagine (img2.jpg)

Ci sono anche height e width per impostare le dimensioni che in questo caso sono relative all'immagine adoperata e alla porzione di questa sulla quale ottenere l'effetto riflesso.

Come dicevo ad inizio di questo argomento: molto dipende dal tipo di browser che visualizzerà la pagina, per esempio in certe versioni il comando object classid potrebbe essere diverso ed in alcuni casi non riconosciuto o male interpretato, si dovrebbe prevedere un riconoscimento del tipo di browser e richiamare così o un codice o l'altro; proprio come è stato fatto nella lezione precedente per i files di tipo audio.

<body>
<!--[if !IE]>-->
<object classid="java:Lake.class" type="application/x-java-applet" height="350" width="330">
<param name="image" value="img2.jpg" />
<!--<![endif]-->
<object classid="clsid:8AD9C840-044E-11D1-B3E9-00805F499D93" height="350" width="330">
<param name="image" value="img2.jpg" />
<param name="code" value="Lake" />
</object>
<!--[if !IE]>-->
</object>
<!--<![endif]-->
</body>

Questo sotto il risultato e questa volta dovrebbe essere visibile a tutti i vari browsers, diversamente potrebbe mancare nel vostro PC la JVM accennata ad inizio di questa lezione. Potete verificarlo su questo link



Vorrei concludere dicendo che le applets non dovrebbero mai essere usate se il sito tiene conto dell'accessibilità dal momento che queste non sono visibili in alcun modo alternativo, spesso si trovano applicazioni java-applet come i menù che sono alla base della navigazione e non si tiene in considerazione che non tutti riusciranno a vederli e di conseguenza impossibilitati a navigare lo stesso sito.

Bene, con questa lezione avete imparato ad inserire le applets, nella prossima lezione vedremo come inserire gli script.

Se avete domande potete scrivere sul forum di supporto, gratuito e aperto a tutti.



Andrea Bianchi