Il sito per imparare gratuitamente a fare pagine Web

Guida XHTML con Style

Questa guida Ŕ stampabile in modo agevole dalla versione off-line scaricabile dal men¨ laterale: Download.zip



Andrea Bianchi © www.web-link.it  Guida XHTML con Style - Ver. 1.5.1  

Gli Strumenti

Dopo la prefazione rivolta a chi conosce giÓ HTML possiamo ora rivolgere particolare attenzione al principiante che non sa praticamente nulla e che vuole iniziare da zero a costruire la sua prima pagina web nel pieno rispetto delle regole di quelli che sono gli attuali standard.

Non Ŕ assolutamente necessario aver letto Primi passi HTML mentre diventa obbligatorio leggere la Guida CSS entrambe presenti sul men¨ superiore del sito Web-Link.it

Una pagina web è una sorta di ipertesto, ovvero testo apparentemente "normale" generato da un comune editor, uno di quei programmi che permettono di scrivere testo, in questo caso il testo diventa codice, a volte lo stesso editor che si adopera per scrivere le normali lettere; la differenza consiste nello scrivere "parole" particolari che diventano vere e proprie istruzioni per il browser di navigazione che le legge e le interpreta di conseguenza, queste parole sono chiamate <tags> (elementi), racchiusi fra parentesi angolari < >, caratteristica che consente poi la corretta interpretazione da parte del browser.

Non c'è nulla di particolarmente difficile, non serve avere alcuna precedente esperienza di programmazione, non si tratta infatti di programmare ma di assemblare, si deve semplicemente seguire le spiegazioni con una certa attenzione e poi provare, provare e riprovare fino ad ottenere il risultato voluto.

Come ho detto non si tratta di un linguaggio vero e proprio di programmazione per il quale é di solito richiesta una certa preparazione di base, niente variabili, niente cicli per estrarre dati, si tratta molto più semplicemente di una combinazione di tags (elementi) piuttosto semplici da assemblare e direi con neppure troppe regole da rispettare.

Fare delle buone pagine web non è per niente difficile, i problemi potrebbero nascere quando non ci si accontenta più di semplici pagine o quando queste debbano produrre "effetti speciali", ma questo lo vedremo in seguito. Una panoramica più completa su quelli che sono gli elementi (tags) di html è possibile averla consultando la guida HTML dedicata sempre ai principianti, anch'essa di facile consultazione con possibilità di essere scaricata in formato compresso (zip) per essere stampata o consultata comodamente off-line.

Ci siamo dilungati fin troppo, passiamo all'azione e vediamo cosa serve e quali sono gli strumenti necessari per la creazione della nostra prima pagina web in XHTML. Abbiamo detto un editor, cioè uno di quei programmi che si adoperano per scrivere testi, il wordpad o il blocco notes che di solito si trovano a corredo di windows, tanto per fare un esempio, potrebbero andare bene ma anche qualsiasi altro elaboratore di testi potrebbe fare al caso nostro; unica raccomandazione: ricordarsi sempre di salvare il tutto in formato ASCII, cioè puro testo senza aggiunta di formattazioni particolari. Alcuni di questi programmi editors, word di microsoft per citarne uno, aggiungono dei caratteri particolari che soltanto loro riescono poi a riconoscere e ad interpretare, questi caratteri non vanno per niente d'accordo con il codice xhtml e di conseguenza quei tipi di editors non vanno adoperati.
Non lasciatevi ingannare dal fatto che word possa esportare in HTML o XML, lasciate perdere, se proprio dovete o volete adoperare word e seguire questo corso, salvate in ascii (txt) e rinominate il file così salvato in htm o html.

Personalmente vi consiglio di procurarvi un editor specifico per HTML, magari anche un editor per i fogli di stile CSS, visto che se ne trovano di potenti ed anche di gratuiti non vedo perché se ne dovrebbe fare a meno. Dovendo parlare di editor HTML, due sono le categorie in cui si suddividono: visuali e testuali.

Quelli visuali fanno praticamente tutto da soli, basta trascinare sopra l'area di lavoro i vari componenti: immagini, suoni e scrivere il testo. Spostare questo elemento un poco a destra, l'altro un poco a sinistra e salvare. SarÓ lo stesso editor ad impaginare il tutto nel modo corretto, se avete intenzione di usare questo genere di editor risulta del tutto inutile che continuate a leggere questa guida.

Su questa pagina troverete invece gli editors CSS che agevolano molto la creazione e la modifica degli stili offrendo un'ampia panoramica su quello che gli stili stessi sono in grado di fare. Esistono anche editors html che hanno a corredo un editor di style, Home Site per esempio, si porta dietro Top Style offrendo così in un solo programma entrambi gli strumenti necessari.

E con questo le premesse sono davvero finite, nella prossima e prima lezione potremo finalmente iniziare a fare qualcosa di concreto.

Se avete domande potete scrivere sul forum di supporto, gratuito e aperto a tutti.



Andrea Bianchi