Il sito per imparare gratuitamente a fare pagine Web

Guida XHTML con Style

Questa guida è stampabile in modo agevole dalla versione off-line scaricabile dal menù laterale: Download.zip



Andrea Bianchi © www.web-link.it  Guida XHTML con Style - Ver. 1.5.1  

Multimedia: Audio, Applets, Script

Nella lezione precedente abbiamo appreso come inserire nella pagina web un Applet Java, vediamo adesso come inserire uno Script, anzi é meglio dire un Javascript, non lasciatevi trarre in inganno dal nome "Java" che li accomuna entrambi, di fatto in comune hanno davvero poco, per non dire nulla, a parte quel pezzo di nome: java.

Mentre per le applets si doveva usare uno o più files esterni che di fatto contenevano il codice necessario allo scopo, il javascript funziona col solo codice inserito nella pagina che viene letto ed interpretato direttamente dal browser. JavaScript è un utilissimo linguaggio di programmazione e non è pericoloso come qualcuno vuol far credere. Questo linguaggio essendo stato studiato esclusivamente per il browser non necessita di alcuna installazione di programmi esterni, né sul server dove ci saranno le pagine né sul proprio PC.

JavaScript

Perchè fare uso di javascript?
Semplicemente per rendere dinamiche ed interattive le nostre pagine web. Anche in questo caso, così come per le applets, si dovrebbe tenere in considerazione l'accessibilità, anche se credo che sia quasi impossibile non farne uso prima o poi.

Ci sono moltissimi siti in rete che distribuiscono script di ogni genere, anche su web-link.it esiste una intera sezione che ne offre molti e per le più svariate esigenze, potete consultarla su questo link.

Facendo uso di XHTML il codice non è gradito dal W3C se inserito all'interno della stessa pagina html. Per ottenere una validazione conviene metterlo in un file esterno e per farlo è sufficiente copiare tutto il codice in un file con estensione .js che sarà salvato a parte e poi richiamato dalla pagina che ne farà uso.

Facciamo un esempio, prendiamo lo script per la data che si trova qui: http://www.web-link.it/scripting/H1_data.php lasciamo fuori soltanto le due dichiarazioni di inizio e fine script: <script> e </script> ed incolliamo il codice in un nuovo file che chiameremo data.js

/* Original: Andrea Bianchi
Web Site: http://www.web-link.it */

function WebDate() {
var now = new Date();
var year= now.getYear();if (year < 1000) year += 1900;

nameDay = new Array('Domenica','Lunedi','Martedi','Mercoledi','Giovedi','Venerdi','Sabato');

nameMth = new Array('Gennaio','Febbraio','Marzo','Aprile','Maggio', 'Giugno', 'Luglio', 'Agosto', 'Settembre', 'Ottobre', 'Novembre','Dicembre');

document.write('<p> Oggi: '+nameDay[now.getDay()]+ ' ' + now.getDate() + " " + nameMth[now.getMonth()] + " " + year+'</p>');}

Salviamo il tutto e richiamiamo il file appena creato, useremo questa semplice riga che dovrà essere posizionata all'interno di head, proprio dove avrebbe dovuto trovarsi il codice completo come da istruzioni nella pagina dello script.

<head>
<script type="text/javascript" src="data.js";></script>
</head>

Certi script sono formati da due o più parti di codice e possono essere inseriti in body o in head, dipende soltanto da ciò che ha previsto il suo programmatore che avrà fornito istruzioni precise in merito. Nel nostro esempio una parte del codice andava messa in head, e noi è proprio in head che abbiamo messo il richiamo al file esterno .js che contiene lo script. Queste istruzioni vengono poi richiamato dal codice che si trova in body, praticamente in questo esempio quello che si trova in body serve soltanto per stabilire il punto esatto nella pagina web dove far apparire la data odierna.

<body>
<script type="text/javascript">WebDate();</script>
</body>

Qui non serve capire il funzionamento di quel codice ma semplicemente apprendere come inserirlo in modo giusto e corretto. Trattandosi di un linguaggio di programmazione è sufficiente tralasciare una sola virgola, o aggiungere uno spazio o un ritorno a capo ed il tutto non funzionerà, in alcuni casi si riesce persino a paralizzare il browser che tenterebbe all'infinito di eseguire il codice sbagliato.

Questo sotto il risultato del nostro script:

Nel caso in cui si volesse inserire lo script all'interno della pagina web, senza cioè fare uso del file esterno, si dovrà avere l'accortezza di aggiungere CDATA (Character data) completo di tutta la sequenza di strani simboli che si rende necessaria per non confondere i browser web che non supportano XHTML:

<script type="text/javascript"><!--//--><![CDATA[//><!--

codice dello script

//--><!]]></script>

Finisce qui questa rubrica dedicata a XHTML con Style, nella prossima lezione vedremo come trasferire il tutto nel nostro spazio web facendo uso di un programma apposito dal nome FTP.

Se avete domande potete scrivere sul forum di supporto, gratuito e aperto a tutti.



Andrea Bianchi