Trasferire il lavoro on-line con FTP

0
44

Trasferire il vostro lavoro on-line: ovvero come adoperare un programma FTP:

Nelle lezioni precedenti abbiamo imparato tutto ciò che serve per creare un proprio sito, lo abbiamo fatto usando il più moderno e recente dei metodi: XHTML con fogli di style, ci siamo limitati all’essenziale è vero ma presunzione a parte sono certo che vi sia tutto quello che serve realmente per costruire un buon sito web.

Adesso non resta che renderlo pubblico per poterlo condividere con il grande popolo della rete Internet, per farlo abbiamo bisogno prima di tutto di uno spazio web, sia questo gratuito o a pagamento, uno degli spazi web gratuiti che a mio parere è in assoluto frai i migliori è: altervista.org che offre molto in cambio di niente, non impone nemmeno dei banner pubblicitari.

Che abbiate acquistato il vostro spazio web o che ne abbiate preso uno gratuitamente, la procedura rimane sempre la stessa e cioè si accede a questo spazio tramite una connessione FTP con apposito programma e non importa se non sapete cosa significa ftp, di fatto basta conoscere i tre dati necessari per potersi collegare allo spazio web, si tratta di:

nome del server ftp
User ID
Password

Vediamoli, a cosa servono e come si usano:

nome del server ftp lo decide chi vi offre lo spazio web, di solito è il nome dello stesso spazio, in alcuni casi potrebbe essere preceduto dalla sigla ftp, vi faccio degli esempi validi, sono quelli reali che ho io:

weblink.altervista.org
ilmioforum.com
ftp.web-link.it

User ID Lo decidete voi in fase di registrazione, fate particolare attenzione perchè una volta scelto questo nome non sarà più possibile cambiarlo. Ritornando all’esempio sopra io scelsi: weblink, ilmioforum, e web-link

Password Come per la User ID è un dato che decidete voi, a volte viene assegnato automaticamente dal gestore dello spazio web al quale vi iscrivete ma in questo caso potrete poi modificarlo con un nome di vostra scelta.
Un consiglio: se possibile evitate password tutte uguali, se da un lato è vero che sono più semplici da ricordare, dall’altro è altrettanto vero che una volta scoperta una si conoscono praticamente tutte.

Se siete in possesso di questi tre dati non resta che inserirli in uno dei tanti programmi FTP che la rete offre, anche lo stesso browser di navigazione diventa all’occorrenza un programma per il trasferimento dei files ftp, è sufficiente digitare nella barra degli indirizzi ftp://ftp.web-link.it/ anziché https://www.web-link.it ovviamente si deve poi conoscere nome utente e password. Visto che la rete offre appositi programmi FTP e molti dei quali sono gratuiti credo convenga usare uno di questi che ci agevolerebbe di molto le operazioni di trasferimento e gestione sito.

Qualsiasi sia la vostra scelta avete un programma con una mascherina dedicata alla configurazione dei tre dati necessari per la connessione, ed è proprio su quella maschera che dovrete inserirli, se non avete alcun programma FTP o non sapete quale scegliere, potete scaricare FileZilla da questo link download FTP

Una volta connessi vi si presenta una schermata divisa in due finestre: a sinistra il vostro disco rigido in stile gestione risorse di windows, a destra il vostro spazio sul server web, quello al quale vi siete appena collegati.

fate un doppio click sui files e/o sulle cartelle da trasferire e questi automaticamente saranno copiati nello spazio web.

Vi ricordo che la vostra pagina iniziale dovrà necessariamente chiamarsi index.html (tutto minuscolo e con la elle finale di html), a meno che non abbiate uno spazio web su server windows dove di solito il nome della prima pagina è Default.htm (con la D maiuscola e senza la elle finale di htm) per la scelta dello spazio web vi consiglio di leggere questa FAQ.

Se nel vostro PC avete creato delle cartelle con all’interno files o immagini dovrete fare in modo di ricreare le stesse cartelle anche sullo spazio web del server, ci sono programmi che lo fanno in automatico nel momento in cui copiate la cartella, altri hanno una voce MAKEDIR o MKDIR che serve per creare una nuova cartella; attenzione ai nomi dei files che dovranno essere perfettamente uguali a quelli che avete nel vostro disco rigido e per uguali intendo qualsiasi cosa: maiuscole, minuscole, spazi vuoti e tutto quello che è relativo ai nomi che li compongono visto che i sistemi in rete sono molto sensibili a queste differenze, da qui il termine “case sensitive”.

Se non avete alcuna esperienza in fatto di files, cartelle e relativi percorsi, vi consiglio di lasciare tutto su una sola ed unica cartella e di trasferire il suo contenuto dal vostro PC al vostro spazio web senza dover creare niente, praticamente tutto ciò che è relativo al vostro sito e che avete sul vostro HD lo copiate pari pari sullo spazio web, nella sua radice, e siete praticamente a posto così.

Se in futuro farete modifiche o aggiornamenti, continuate a farli sulla copia rimasta nel vostro disco fisso, non preoccupatevi di cancellare o modificare il file che si trova on-line sul server, questo sarà sovrascritto automaticamente nel momento in cui invierete i nuovi files modificati dal momento che dovranno avere lo stesso nome di quelli da aggiornare.

Con questa lezione avete imparato a trasferire il vostro lavoro sulla rete, se tutto è andato a buon fine non vi resta che digitare sul vostro browser l’ URL che vi è stato assegnato così da vedere finalmente in linea il risultato. Se tutto è ok, potete cominciare a distribuire il vostro indirizzo agli amici, ai parenti e a tutti i conoscenti; cominciate anche ad iscriverlo nei vari motori di ricerca in modo che possa essere trovato da tutti, comprese le persone che non vi conoscono.

Ho finito…
o quasi, nella prossima ed ultima lezione non mi resta che darvi alcuni consigli e salutarvi…

Se avete domande potete scrivere sul forum di supporto, gratuito e aperto a tutti.

PS: vuoi imparare a usare l'HTML come un vero professionista in pochissimo tempo?

Segui il miglior video corso di HTML

corso HTML5

Impara la tecnologia che sta ALLA BASE del mondo Internet di oggi, in particolar modo se vuoi creare siti facilmente indicizzabili e responsive.

12345
33 Recensioni, aggiornato l'8 agosto 2018

CONDIVIDI
Articolo precedenteMultimedia: JavaScript 
Prossimo articoloAlcuni esempi in XHTML
La nostra redazione è costantemente impegnata nel ricercare fonti attendibili e produrre contenuti informativi, guide e suggerimenti utili gratuiti per i lettori di questo sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here